Pubblicato da Amministratore il Agosto 13, 2017

RIANIMAZIONE, E’ TUTTO PRONTO. IL SINDACO CANNATA HA EFFETTUATO IL SOPRALLUOGO IN OSPEDALE E RICHIESTO IL PERSONALE PER L’AVVIO DEL REPARTO

Il momento tanto agognato pare sia prossimo all’arrivo. Dopo il sopralluogo effettuato dal Sindaco Cannata nel reparto di rianimazione dell’ospedale Di Maria, la sua apertura e piena funzionalità sembrano ormai imminenti. A seguito dell’annuncio del 3 agosto dell’assessore regionale alla Salute Baldo Gucciardi che ha dichiarato che Asp ed ospedali siciliani potranno procedere ad effettuare i concorsi, Cannata insiste sul punto. <Sto seguendo da vicino – dice il Sindaco – il decreto che ha dato il via libera all’assunzione del personale. Il reparto di rianimazione del Di Maria è un pronto da 3 anni. Macchinari e mezzi all’avanguardia in termini di strumentalizzazione e funzionalità. Si deve solo procedere con le assunzioni ed aprire>. Un importante servizio per tutta la zona sud della provincia di Siracusa e un ulteriore passo in avanti verso la rifunzionalizzazione dell’ospedale unico Avola-Noto.<I reparti – dice Cannata – di rianimazione di Lentini ed Avola devono aprire i battenti insieme. In questi giorni mi sto sentendo frequentemente con il manager dell’Asp di Siracusa Salvatore Brugaletta. Sto lavorando su più fronti. Sia per la rianimazione sia per l’apertura notturna dell’elissoccorso del nosomio avolese. Ora è già attivo di giorno ma stiamo ultimando le documentazioni necessarie per poterlo utilizzare anche durante le ore notturne>. Per la realizzazione dell’elisoccorso avolese si sono resi necessari 400 mila euro, fondi intercettati grazie ad un finanziamento della protezione civile regionale. L’intera area di decollo è stata ammodernata, ed è stata dotata di illuminazione, nuova pavimentazione, perimetrazione dell’area e non solo. Grazie ad una variante al progetto iniziale, il servizio di elisoccorso è stato collegato direttamente al nosocomio mediante un corridoio illuminato per rendere più sicuro e agevole il trasporto del paziente dall’elicottero all’ospedale. <È un altro importante servizio – conclude il Sindaco Cannata – che per il pronto intervento e per l’assistenza in emergenza, è a garanzia del diritto alla salute di tutti i residenti della zona sud>.

#avola#luca cannata#ospedale#rianimazione